Notizie flash

CONSEGNATE LE CARROZZINE PER IL CORSO 2018 - OSO OGNI SPORT OLTRE


Nella giornata di Venerdì 5 ottobre si è svolta la cerimonia di consegna delle carrozzine LAB 3.11 per gli atleti che prenderanno parte al corso di Tennis in Carrozzina organizzato dalla ASD Wheelchair Tennis Roma Onlus e sostenuto dal bando OSO - Ogni Sport Oltre della Fondazione Vodafone.

Alla presenza del Responsabile Tecnico per il Tennis in Carrozzina della FIT (Federazione Italiana Tennis) Gianluca Vignali, del Responsabile LAB 3.11 Costantino Perna e del Presidente della WTR Gianluca Giovagnoli sono state consegnate le carrozzine acquistate dalla Wheelchair Tennis Roma Onlus, grazie al contributo ricevuto dal bando OSO - Ogni Sport Oltre della Fondazione Vodafone.

Forte l'emozione dei partecipanti che hanno provato subito le carrozzine e settato in base al loro fisico.

L'appuntamento per l'inizio del corso è per martedì 9 ottobre!

 

Esther Vergeer si ritira. Tra le più grandi sportive di sempre PDF Stampa E-mail
vergeerNel corso degli ultimi dieci anni, mentre tutti si accanivano nell'eterna, irrisolta e irrisolvibile questione su Roger Federer e l'effimero titolo di “più grande tennista di tutti i tempi”, il tennis ha conosciuto una protagonista che ha costruito una carriera davvero ineguagliabile. Esther Vergeer, la più grande campionessa del tennis in carrozzina e una delle più grandi sportive della storia, ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni. Lo fa lasciando aperta una striscia di 470 vittorie consecutive, lungo la quale ha vinto 95 partite e 120 dei 169 tornei vinti in carriera con il risultato di 6-0 6-0. Per comprendere meglio il grado di dominio che Esther ha saputo imporre nel suo sport, basti direi che pochi giorni fa ha festeggiato il decimo anniversario dall'ultima sconfitta: il 30 gennaio del 2003 è destinata a rimanere l'ultima volta in cui ha stretto la mano a un'avversaria da sconfitta.
Esther si è ritrovata sulla sedia a rotelle a 12 anni, dopo un intervento alla spina dorsale mal riuscito. Non ha mai permesso al destino di mettersi sulla sua strada e di impedirle di coltivare la sua passione per lo sport. Dopo un paio d'anni di basket, ha deciso di concentrarsi sul tennis. Il suo primo torneo l'ha disputato nel 1994, il suo dominio è iniziato nel 1999, all'età di 18 anni. Come detto, la lista dei suoi record è qualcosa che rischia di sfuggire alla comprensione: è stata nominata Campionessa del Mondo dall'ITF per 13 anni consecutivi, ha vinto ogni Slam a cui abbia partecipato totalizzando 21 titoli in singolare e 23 in doppio. Ha vinto 8 medaglie paraolimpiche, di cui 7 d'oro.
Nel commentare il suo ritiro, il presidente ITF Francesco Ricci Bitti ha detto: “Esther è una ambasciatrice grandiosa non solo per il tennis ma per gli sport per disabili in generale. E' un'ispirazione per molti”.
Ora Esther si dedicherà alla fondazione da lei fondata e che porta il suo nome, aiutando i bambini disabili che si vogliono avvicinare al mondo dello sport. In un'intervista di un paio d'anni fa, alla domanda su come avrebbe voluto essere ricordata dopo il ritiro, la Vergeer rispondeva: “Vorrei che ci fossero molte persone che dicono: 'Esther è il motivo per cui ho iniziato a fare sport'. Quello sarebbe il massimo”.
Adesso che quel momento è arrivato la 31enne olandese può stare tranquilla, perché l'ispirazione che ha portato alla gente è solo uno dei motivi per cui la sua carriera rimarrà una storia immortale.

Esther Vergeer si ritira. È tra le più grandi sportive disabili di sempre
 
RocketTheme Joomla Templates